Dis-ORDINE A PORT’AUREA – Il FILO e le ALI. Il Giardino del Labirinto: un percorso di consapevolezza

IL FILO e LE ALI work in progress

presentato al pubblico nell’ambito della RASSEGNA BIENNALE DI MOSAICO CONTEMPORANEO – V EDIZIONE www.ravennamosaico.it/ita/Edizione-2017/Site-Specific con interventi di
ELSA SIGNORINO Assessore alla Cultura del COMUNE DI RAVENNA
VALENTINA MORIGI Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Ravenna
CARMELA DE LORENZO Direttrice della Casa Circondariale di Ravenna
GIAMPIERO CORELLI Fotoreporter
MARCELLO LANDI Presidente Associazione Dis-ORDINE 

prosegue con appuntamenti aperti al pubblico comunicati di volta in volta via mail e stampa locale.

L’Associazione Dis-ORDINE DEI CAVALIERI DELLA MALTA E DI TUTTI I COLORI invita le scuole, le botteghe, gli atelier di mosaico, gli artisti e i mosaicisti a partecipare al PROGETTO IL FILO e LE ALI. Il Giardino del Labirinto. Un percorso di consapevolezza.

L’iniziativa, non a scopo di lucro, patrocinata dal Comune di Ravenna con il sostegno degli Assessorati alla Cultura, alle Politiche Sociali e all’Ambiente, prevede la realizzazione di un mosaico pavimentale a forma di labirinto per il giardino antistante la Casa Circondariale di Ravenna ispirato a quello della Basilica di San Vitale. Il tema del progetto, avviato grazie all’idea del fotoreporter Giampiero Corelli per approfondire il tema “Dante Eco Green”, si riferisce agli elementi della natura presenti nell’opera di Dante. Il percorso sarà sviluppato attraverso moduli triangolari, sia in richiamo alla tarsia triangolare presente nel labirinto di San Vitale, sia come traccia verso la direzione concettuale “E quindi uscimmo a riveder le stelle.” (Inferno XXXIV, 139).

Uno degli obiettivi più rilevanti di tutta l’operazione riguarda l’aspetto aggregativo e sociale con il coinvolgimento delle scuole, di tutti gli artisti, mosaicisti e professionisti che si sono formati nelle Scuole d’Arte di Ravenna e Provincia e degli ospiti della Casa Circondariale. L’intervento pavimentale, composto di 169 moduli triangolari in mosaico, vorrebbe essere la prima e unica opera permanente della città di Ravenna partecipata. Sarebbe importante, per una maggior condivisione, divulgare al massimo l’iniziativa attraverso il passaparola tra ex-allievi. Il coinvolgimento dei detenuti sarà attuato con laboratori di mosaico interni alla struttura e per una migliore estensione del progetto saranno attivati laboratori estemporanei in luoghi pubblici e privati con modalità da definire.

Ai partecipanti sarà recapitato nel proprio studio/laboratorio uno o più supporti in metallo a forma di triangolo isoscele (base 50 cm – h 50 cm) nel quale dovranno realizzare un mosaico (anche con materiali di riciclo) sul tema “Dante Eco Green – Gli Elementi della natura nell’Opera di Dante”. Al termine dei lavori ogni modulo (vedi SCHEDA TECNICA – IL FILO E LE ALI) sarà posato all’interno del percorso a forma di labirinto.

Le singole opere possono essere firmate. A lavori ultimati, presumibilmente nel maggio 2018, sarà installata una targa con i nomi di tutti i partecipanti. Inoltre è prevista la realizzazione di un catalogo e di un video che documenteranno l’intero progetto.

Per partecipare al progetto è necessario compilare la SCHEDA ADESIONE – IL FILO E LE ALI allegata e rinviarla all’indirizzo info@dis-ordine.it o consegnarla a uno dei soci del direttivo.

Il progetto generale Dis-ORDINE A PORT’AUREA, avviato in accordo con la Direttrice della Casa Circondariale di Ravenna dott.ssa Carmela De Lorenzo e sviluppato in collaborazione con LandShapes di Paolo Gueltrini, si avvale della collaborazione e del sostegno di Ministero della Difesa, Comune di Ravenna, Regione Emilia Romagna, ORSONI Venezia, Siderurgica Ravennate, CMC e GAMA CASTELLI.

INFO 339 190 9111 – Presidente Associazione Dis-ORDINE prof. Marcello Landi

Render digitale – Ipotesi composizione finale.

PATROCINIO Dis-ORDINE A PORT’AUREA-Comune di Ravenna

MODULI REALIZZATI (aprile 2018)

 

Commenti chiusi